Come votare al referendum della riforma della Costituzione il 4 dicembre ?

Anzitutto ricordo che questo referendum è senza quorum; quindi vince chi prende più voti.

L’eventuale vittoria del SI nel prossimo referendum sulla riforma costituzionale potrebbe costituire un punto di non ritorno nell’assetto democratico e istituzionale del nostro Paese.

L’esito del referendum non è affatto scontato, considerando la propaganda smisurata messa in campo dal governo a favore del SI.

E’ pertanto necessario l’impegno di ciascuno, con i mezzi che ciascuno ha a disposizione, per cercare di divulgare e diffondere le ragioni del NO.

Ci si può attivare facendo opera di sensibilizzazione presso amici e parenti, o su Facebook condividendo post a favore del NO e inserendo commenti a favore del NO.

Io ricevevo ogni giorno la propaganda da una pagina a favore del SI, e ogni volta inserivo un commento a favore del NO. Ad un certo punto mi è stata inibita la possibilità di inserire ulteriori commenti; ritengo che questo sia un assaggio infinitesimale del trattamento antidemocratico che potrebbe esserci riservato, insieme a tante altre nefaste conseguenze, qualora questa spaventosa riforma dovesse passare.

Un esempio di commento o post che potrebbe essere inserito (anche tramite copia/incolla) potrebbe essere il seguente:

Per capire quale sia la posta che ci stiamo giocando con questo referendum, invito tutti, in particolare gli indecisi e i fautori del si, ad ascoltare questo intervento, molto interessante, di Ferdinando Imposimato:

https://www.youtube.com/watch?v=KZalSMSFnWo

e questo:

https://www.youtube.com/watch?v=ojnjUkxut2s

e questo:

https://www.facebook.com/nicola.morra.63/videos/645214178979988/

Questo è invece un breve intervento di Salvatore Settis, un intellettuale di spessore che è stato direttore della prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa, nella quale si sono formati e laureati Giosuè Carducci, Enrico Fermi, Carlo Rubbia (tutti vincitori del Premio Nobel), e tanti altri scienziati, letterati e umanisti di sommo valore:

https://www.youtube.com/watch?v=o7xTusUkBaA

Altri spunti che possono aiutare a prendere una decisione: Qui si parla di un documento emanato nel 2013 dalla banca americana J P Morgan, responsabile della crisi economica globale del 2008 e denunciata anche dal governo degli Stati Uniti, nel quale si davano indicazioni su come modificare, in direzione autoritaria, le costituzioni di alcuni Paesi europei; un documento a dir poco allucinante.

Riporto uno stralcio da pag. 12:

The political systems in the periphery were established in the aftermath of dictatorship, and were defined by that experience. Constitutions tend to show a strong socialist influence, reflecting the political strength that left wing parties gained after the defeat of fascism. Political systems around the periphery typically display several of the following features: weak executives; weak central states relative to regions; constitutional protection of labor rights; consensus building systems which foster political clientalism; and the right to protest if unwelcome changes are made to the political status quo. Alla fine del documento, gli autori propongono una serie di scenari che potrebbero derivare dal fallimento dei governi europei di erigere sistemi autoritari!

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/09/22/referendum-costituzionale-la-riforma-e-voluta-dalla-finanza-di-jp-morgan/3047056/

https://vimeo.com/174425339?outro=1

https://www.facebook.com/WIlM5s/videos/819124748187867/?

pnref=story https://www.youtube.com/watch?v=IuRswqys3W8

http://temi.repubblica.it/micromega-online/la-verita-sul-referendum/

https://www.facebook.com/1853099278260012/videos/1864566927113247/

Come votare al referendum della riforma della Costituzione il 4 dicembre ?ultima modifica: 2016-10-26T16:44:18+00:00da oivalf1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento