Per iniziare

flavio_1.jpg Questo blog nasce dal proposito di dare un piccolo contributo alla battaglia che molti combattono, e che forse tutti dovremmo combattere, per realizzare una società ed un mondo migliori.

Tutti siamo insoddisfatti di come vanno le cose e purtuttavia, spesso, continuiamo a vivere la nostra esistenza senza porci con sufficiente energia il problema di cosa potremmo fare per cambiare le cose. Questo succede perchè siamo molto presi dai nostri problemi, dai nostri affanni quotidiani. O dalle nostre distrazioni. E così, mentre viviamo la nostra esistenza in maniera più o meno coerente con i nostri principi morali ed etici, tuttavia non prendiamo in seria considerazione l’ipotesi di intervenire in maniera più diretta ed impegnata in questa lotta.

Questa esigenza di scendere in campo e di prendere una posizione decisa, che in me è maturata da poco ma in tantissime altre persone si è manifestata molto prima nel corso della vita, è anche una conseguenza dell’acquisita convinzione che se la società civile non fa qualcosa per arginare e sconfiggere tutto quello di sbagliato e di ingiusto che ci sovrasta, tutto questo male si espanderà ed eroderà gradualmente i nostri spazi vitali, e a noi non resterà più nemmeno un angolino dove rifugiarci.

Forse non tutti abbiamo la possibilità di dedicare parte del nostro tempo ad adoperarci attivamente in questa impresa, ma non importa. Importa che nel proprio contesto ognuno si comporti rettamente, e quando capita si colga l’occasione per dare un contributo, magari firmando un appello, o dicendo una parola di incoraggiamento o regalando un gesto di solidarietà ad una persona che non ha avuto molta fortuna nella vita, ad una persona che lo merita.

Internet ci offre uno strumento potente per mantenerci in contatto e diffondere le nostre idee e le nostre convinzioni. Un potente strumento con il quale si può cercare di migliorare la società. Usiamolo anche così. Usiamolo per informarci da fonti oneste e sincere, da fonti che dicono la verità. Ripudiamo invece la maggior parte dei mass media tradizionali, che ci forniscono una visione artefatta e distorta della realtà, pur illudendoci di metterci di fronte ad essa.

Perchè facciamo questo? Perchè questo impegno? Si, certo, per vivere meglio. Ma in realtà non lo sappiamo bene. Forse solo perchè siamo fatti così. Forse perchè nelle profondità del nostro essere giace riposta una Speranza.

Per iniziareultima modifica: 2007-11-22T19:00:00+00:00da oivalf1
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Per iniziare

  1. bellissime parole le tue e io posso dirti io ci sono ma quanti saremo questo mondo corre veloce che la gente fa l’abitudine a tutto in mondo dove la corriuzione sotto ogni forma ,sotto ogni giuristrizione, dietro un evento sportivo, per l’acesso alle università, in un concorso, o ancor peggio per un posto all’ospedale ecc ecc aleggia!!!!!!in un mondo dove la tv fa vedere solo l’apparenza bellezza ricchezza e nessuno guarda piu oltre un mondo dove il consumismo aleggia si parla dipovertà e c’e’ te lo assicuro ma se esci la domenica con la mia polo vecchia mi sento uno stronzo!!!! scusa l’esclamazione unmondo dove i diritti delle donne dei bambini sono calpestati ogni giorno , dove la giustizia manda a casa assolve o con pochi anni salvo poi accettare gli arresti domiciliari dopo processi lunghessimi chi ha ucciso perchè ubriaco quattro ragazzi in un incidente mortale . dove un signor anziano 73 anni viene affiancato sull’autostrada a 73 reo di cosa? di aver superato con la sua vecchia auto una rover con 4 trentenni e dico trentenni no ragazzi fatto scendere e pestato a sangue. E’ utopia come le fine delle guerre ma io ci sto sono conte altrimenti non sarei qui ciao a presto!!!!!!

  2. ciao daniele,
    grazie per essere stato il primo a scrivere un commento.
    anche quello che dici tu è vero. viviamo in una società balorda. forse non abbiamo buoni motivi per nutrire molte speranze nella possibilità di cambiare le cose. se ci sforziamo di comportarci bene, forse non è tanto per cambiare il mondo, ma perchè siamo fatti così. ma dobbiamo farcela. non possiamo permetterci di fallire. perchè la posta in gioco è troppo alta.

Lascia un commento